Acqua Alta a Venezia: Cosa fare e cosa NON fare
 

L'alta marea: un fenomeno unico

 

L’Acqua Alta di Venezia non rovinerà la vostra vacanza, perché è solo un evento di 2 ore e in molti casi consiste in pochi cm su alcuni luoghi della città.

Vi forniamo una lista di suggerimenti e consigli da seguire durante questo fenomeno unico. Se li seguirete, vi godrete la Venezia come si deve, anche se con l’Acqua Alta.


Cosa FARE:

 

  • Comprare degli stivali. In ogni mercato o negozio di tutta la città si vendono gli stivali usa e getta che si possono acquistare con pochi euro: 
    usandoli si viene coperti sul ginocchio ed è sufficiente nel 98% dei casi;
  • Utilizzate le piattaforme: in alcuni punti possono essere molto affollate, quindi per favore seguite la linea e rispettate le due vie di flusso;
  • Controllate il livello della marea sull’app HI!TIDE e scegliete con attenzione il posto dove andare. E’ consigliabile andare in un luogo dove la marea è bassa, soprattutto se supera i 120 cm. Clicca qui per capire meglio i diversi livelli;
  • Cammina lentamente e prenditi il tempo necessario per raggiungere la tua destinazione;
  • Passeggiata comoda, senza bagagli pesanti;

Abbiate pazienza, in sole 2 ore termina l’Acqua Alta di Venezia

Cosa NON FARE con l’acqua alta:

  • Sulla Piattaforma, si prega di NON correre o spingere le persone. Si creerebbe solo confusione e si rischia di cadere o di ferire qualcuno. NON fermatevi a scattare foto. Blocchereste la linea.
  • NON nuotate in acqua: sarete multati dalle autorità locali
  • NON camminare in acqua senza scarpe
  • NON andare in giro per la zona allagata senza stivali
  • NON correre dove la strada è allagata
  • Evitare i luoghi dove l’acqua è molto alta (controllare il livello su HI!TIDE!).
  • NON gettare acqua ad altre persone

L’Acqua Alta può essere un modo divertente per visitare la città: avete mai provato a cenare in un ristorante con l’acqua all’interno? I camerieri serviranno indossando stivali veneziani! Per i cittadini veneziani è qualcosa di assolutamente comune durante la marea.

Può essere anche un’occasione unica per scattare meravigliose foto ai meno turistici di Venezia.