Basilica di San Giovanni e Paolo e Monumento a Bartolomeo Colleoni

Basilica di San Giovanni e Paolo

 

I Veneziani la chiamano San Zanipolo, unendo i due nomi dei Santi Giovanni e Paolo, una delle basiliche gotiche più imponenti al mondo. A sinistra dell’entrata della chiesa, noterete un sarcofago in marmo bianco, scolpito in onore di Jacopo Tiepolo, il primo di 21 Dogi ad essere seppellito qui, motivo per cui San Giovanni e Paolo è conosciuta come il pantheon dei Dogi.

Il solo fatto che questa basilica venne edificata è davvero sorprendente, perché nel tardo medioevo il terreno a Venezia era quasi ovunque molto fangoso e dunque instabile, soprattutto per una struttura così pesante.

 

 

 

Monumento a Bartolomeo Colleoni

 

Il monumento in bronzo al centro del campo è dedicato al generale Bartolomeo Colleoni, e fu creata da Verrocchio, il maestro d’infanzia di Leonardo Da Vinci. È la prima statua al mondo che raffigura un cavallo con una zampa alzata, un particolare che richiede un’abilità tecnica finissima, soprattutto trattandosi di un materiale così pesante come il bronzo. A Colleoni, valoroso veterano al servizio della Serenissima, fu concesso di scegliere il luogo della sua sepoltura, e ovviamente scelse San Marco. Tuttavia, quando morì, le autorità veneziane, decisero di mal interpretare il suo desiderio, erigendo quindi la statua in suo onore qui, davanti alla Scuola Grande di San Marco, e non alla Basilica, come certamente intendeva Colleoni.

 

 

Scopri i nostri tour autoguidati in totale sicurezza COVID FREE a partire da € 8, clicca qui!