Ca' D'Oro, Ca' Farsetti e Palazzo Grimani

Ca' D'Oro

 

Considerato da molti il palazzo più bello del Canal Grande, la Ca’ D’Oro fu costruita nel 15esimo secolo da artigiani espertissimi nella lavorazione della pietra, oscuri artisti sotto la direzione del grande Bartolomeo Bon. È l’indiscusso gioiello dell’architettura gotico-veneziana. La facciata sembra un ricamo orientale raffinato, coronato dalla merlatura, in origine ricoperta di foglie d’oro. Dopo essere passata in varie mani, il barone Giorgio Franchetti la comprò alla fine del 19esimo secolo e qui collocò la sua collezione d’arte, che include 250 opere, tra le quali capolavori di pittori come Picasso, De Chirico e Magritte.

 

Ca' Farsetti

 

Ca’ Farsetti è un tipico esempio di architettura veneto-bizantina del tredicesimo/quattordicesimo secolo. Di proprietà dei Dandolo, inizialmente fu dimora del Doge Andrea Dandolo a metà ‘300, conosciuto per la sua cultura e mitezza, e come caro amico di Francesco Petrarca. A fine ‘600 la casa passò dalla famiglia Dandolo alla famiglia Farsetti, e nel 1826, dopo che l’ultimo erede Farsetti sperperò gran parte del patrimonio, dovette essere venduta e divenne la sede del Comune di Venezia.

 

Palazzo Grimani

 

L’enorme Palazzo scurito dal tempo di cui la mole attira la nostra attenzione è Palazzo Grimani, l’attuale sede della Corte d’Appello e casa del Doge Marino Grimani nel ‘500. La facciata principale rimane quella sul Canal Grande e il Palazzo colpisce per la sua eleganza tanto che lo storico d’arte Ruskin lo chiamò “il palazzo più nobile di Venezia”.

 

 

Scopri i nostri tour autoguidati in totale sicurezza COVID FREE a partire da € 8, clicca qui!