San Nicola da Tolentino e Frari

San Nicola da Tolentino

 

In Campo San Nicola da Tolentino, o semplicemente dei Tolentini, è facile che troviate gruppi di studenti e lavoratori seduti sulle scalinate della chiesa a godersi un aperitivo dopo una lunga giornata di studio o di lavoro. L’interno della chiesa è tra i più sfarzosi e opulenti dell’intera città, anche se meno di un tempo; nel 1780, infatti, i parrocchiani qui ricevettero in visita un uomo misterioso che si faceva chiamare ‘Il Romano’, il quale sosteneva con grande eloquenza di aver inventato un nuovo metodo per la pulizia dell’argento. Gli affidarono dunque l’argenteria, ma misteriosamente questi non si fece più vedere né sentire.

 

 

 

Frari

 

I frati vivevano e pregavano nel convento adiacente all’entrata della chiesa dei Frari, che dopo la caduta della Repubblica nel 1797 fu trasformato nell’Archivio di Stato. Qui, oggi, sono conservati tutti i documenti relativi alla storia della Serenissima, un luogo pieno di segreti raccolti in 12 milioni di volumi lungo scaffali che arrivano a 78 chilometri di lunghezza.

Un’idea della vastità dell’archivio ex convento si ha dal ponte, da dove peraltro si può godere della miglior vista della chiesa e del campo dei Frari.

 

Scopri i nostri tour autoguidati in totale sicurezza COVID FREE a partire da € 8, clicca qui!